2 febbraio 2011

La bambola riciclosa (magari sembrasse waldorf)

Quante volte ho fantasticato di riuscire a fare  una bella bambola waldorf per Matteo. Me ne sono innamorata guardando quelle di Claudia de "la casa nella prateria", non solo perchè sono fatte benissimo e sono bellissime, ma anche per l'amore che ci mette nel realizzarle e per l'importanza che hanno nel gioco dei bambini.
So bene che non sarò mai in grado di farne di veramente belle, ma so anche che non è la precisione e la perfezione che servono a mio figlio, ma l'impegno e l'amore della sua mamma, così c'ho provato ma a modo mio.
Mi sono procurata della lana e usando vecchi calzini rosa mi sono messa all'opera.
Devo ammettere che è tanto che l'ho fatta, ma ultimamente sembra essere uno dei giochi preferiti di Matteo, così mi sono fatta coraggio ed ho deciso di postare il mio tutorial, anche per dare coraggio a chi come me non è proprio brava con queste cose.
ho usato 4 calzini uguali

2 li ho tagliati in questo modo per ricavarne braccia e gambe

così

ho rifinito le mani con un punto per dare l'idea del pollice

ho riempito un calzino per fare il corpo

chiudendolo così

la testa potevo farla meglio e lo farò, promesso!

tratti del viso accennati

capelli

coccole del papino che gli mette la copertina e gli porta i giocattoli
Sono molto contenta che a Matteo piaccia, per me è davvero orribile, ma lui mi dimostra sempre che la bellezza va oltre ciò che traspare in superficie. Credo molto nell'importanza del gioco per la formazione del carattere dei bambini, nel giocare liberamente si impara a rielaborare e far proprie le esperienze vissute ed a costruire la propria identità. Giocare insieme ai nostri figli quando sono così piccoli, credo possa darci la possibilità di comprenderli meglio quando saranno adolescenti. Chi sa come vorrà giocare crescendo e se qualche volta mi vorrà rendere parte dei suoi giochi.
Gioca cucciolo mio, vivi la tua vita come un gioco ma mai per gioco! La tua mamma ci sarà ogni volta che la vorrai.

8 commenti:

  1. Non importa se non è bella, l'hai fatta tu!
    E poi vogliamo fare una gara? Hai mai visto il pupazzo che ho fatto a Topastro tempo fa????? Quello in tessuto grigio. E' un mostriciattolo, ma io l'ho fatto con amore, come te :-)

    RispondiElimina
  2. Il pupazzo me lo sono perso mannaggia!! Ma fino ad ora non ho trovato nulla di brutto fatto da te. Come è vero, è importantissimo costruire dei giochi per i nostri figli e farlo con amore, non tutti sono portati per le attività manuali ma il nostro impegno è importante per loro.

    RispondiElimina
  3. Barba... ma è bellissima!
    Risplende di tutto il tuo amore, non lo vedi?!!

    polepole

    RispondiElimina
  4. ma dai barbi e' dolcissimaaaaaaaaaa e poi l'importante e' che piaccia a Matteo e su questo non avevamo dubbi!!! non vedo l'ora che annajoyce sia un po' piu' grandicella per fare con lei bambole e vestitini orrendi come quelli che facevo da piccola con le mie amiche con le pezzette che mi dava mamma... gli unici giochi che ho ancora a casa conservati da qualche parte... vedrai che anche Matteo conservera' con amore questa bambola!!!!

    RispondiElimina
  5. Ma dai, a me le cosucce tutte perfettine neanche piacciono. Poi se lui ci gioca signica che gli piace e quello è l'importante.

    RispondiElimina
  6. CHe bello! ai nostri bimbi pare 1000 volte più bello un gioco fatto apposta per loro! Anch'io ho fatto una bambolina per mio figlio (l'ha deciso lui che era sua in realtà!) è stato bello perchè è rimasto lì a controllare mentre gli cucivo il corpo e mi ha detto come voleva i capelli! e se l'è portata a scuola ancora mezza calva!
    vieni a vederla che mi farebbe tanto piacere!
    http://bottlefamily.blogspot.com/2011/01/bambole.html
    e non far caso al braccino stortino...

    RispondiElimina
  7. Ester ma è bellissima!!! si, adoro quando Matteo guarda le cose che vorrebbe e dice "lo facciamo?"
    comunque mi sto cimentando in una nuova bambola che spero venga meglio, sto seguendo (ma non troppo alla lettera quindi non garantisco il risultato) le indicazioni di La pappa dolce http://lapappadolceblog.wordpress.com/tag/bambola-waldorf/

    RispondiElimina
  8. E' un ottimo tutorial, anche perché per fare una waldorf ci va un sacco di tempo e di materiale, invece il tuo tutorial è molto più a portata di tutti! quasi quasi mi ci cimento..
    comunque secondo me è molto carina, non devi fare il confronto con le wadorf: sono diverse!!!
    un bacio e bravissima!

    RispondiElimina