28 settembre 2012

Sono tornata!

Sembra passata un'eternità ed in effetti è passato molto tempo dall'ultimo post e dall'ultima volta che ho aperto il  blog. Sono successe davvero molte cose, tutte più o meno belle ed alcune mi hanno un pò cambiata. In questo periodo avrei voluto scrivere mille cose e condividere alcune riflessioni ma non era il momento. Cerco le parole per raccontare come sia stato necessario per me fermarmi un pò a riflettere da sola su tante cose e come non riuscivo a postare niente, ma non ci riesco perchè questi mesi mi si accavallano nella memoria e mi viene voglia di raccontare tutto insieme creando confusione.
Ho visto i miei figli crescere tantissimo ed ho assaporato ogni attimo del loro cambiamento, non smetto di gioire e meravigliarmi davanti alla magia della vita che cresce e diventa padrona di se. Che paura davanti a questa responsabilità, ma che onore essere testimoni ogni giorno della loro venuta al mondo!
Penso sempre che se non fossi la moglie di mio marito vorrei esserne la madre, perchè posso fare solo due cose, amarlo per sempre o amarlo da sempre. 
Dopo anni in cui abbiamo rinunciato alle vacanze e ci siamo caricati di lavoro abbiamo vissuto una delle vacanze più belle della nostra vita, tutti e quattro in giro per mezza Italia con la tenda e la nostra punto a metano insieme ad amici meravigliosi, che hanno reso ogni momento prezioso. I grazie non saranno mai abbastanza, speriamo solo di aver lasciato almeno un pizzico della gioia che abbiamo ricevuto. Gioia amplificata dallo stare finalmente insieme ed anche se non è stato facile riprendere la quotidianità siamo sempre più uniti e capaci di comprenderci meglio.
I progetti e le speranze sono tanti (in questo periodo penso spesso "guarda che bello, questo è l'inizio della tua vita, è qui che inizia il futuro!") e ci impegniamo a realizzarli. 
Abbiamo imparato ciò che sapevamo ma che in fondo non avevamo ancora compreso.
Abbiamo riso tanto e ci siamo riempiti gli occhi di bellezza: bellezza della natura, bellezza di un sorriso, bellezza di uno sguardo perso in un racconto, bellezza della semplicità del cuore, bellezza dell'essere accolti con cura e amore.
Non mi sono mai curata molto della mia bellezza esteriore ma comincio a pensare che la cura di se parte dall'interno ma deve esprimersi all'esterno per essere completa, altrimenti si finisce per distrarsi e avere meno cura di se anche dentro.