31 luglio 2011

La torta camillina

Sono proprio soddisfatta di questo esperimento culinario! E' una semplice torta di carote, ma l'ho inventata io e ne sono proprio fiera (è ovvio che se qualcuno scopre che è una ricetta già nota è pregato di segnalarmelo perchè così posso correggere il post -com'è giusto che sia -  e smetto di vivere nell'illusione di aver inventato qualcosa).
L'idea mi è venuta partendo dal ciambellone senza latte che ho fatto per il compleanno di papino copiando l'idea dal blog Genitori organizzati. Inizialmente l'acqua l'ho sostituita col centrifugato di carote e siccome mi dispiaceva buttare tutta quella bella polpa macinata finemente che era rimasta nella centrifuga ho pensato di sostituirla a parte della farina, lasciando il resto invariato. Poi mi sono detta "cosa manca perchè assomigli alla nota merendina confezionata che mi piace tanto?" le mandorle!! così ho aggiunto 100g di mandorle che ho macinato nella centrifuga visto che vengono così bene...ed ecco qui che è venuta fuori la torta camillina!
Il risultato all'apparenza è un pò unto ma in realtà non è una questione di grassi aggiunti, è la farina di mandorle ricavata dalla centrifuga che era piuttosto burrosa, così la prossima volta ho deciso di non aggiungere affatto l'olio e sostituirlo col succo d'arancia. Che ne dite?

La ricetta

 Ingredienti:

180g di zucchero
50g di farina
100g di carote pulite
100g di mandorle pelate
130g di olio (che sostituirò col succo d'arancia)
3 uova
una bustina di lievito

 Procedimento:
- Sbattere ben bene le uova con lo zucchero
- unire il succo di carote e l'olio\succo d'arancia
- centrifugare le carote e le mandorle, pesare la parte solida\farinosa che rimane nella centrifuga ed aggiungere la farina fino ad arrivare ad un peso complessivo di 250g
- aggiungere il lievito
- cuocere in forno preriscaldato a 160° per circa 20\25 minuti (io faccio la prova dello stecchino)

Spero vi piaccia, papino ha detto che deve diventare il dolce della casa, avete presente quello per cui è famosa la zia e che le si chiede sempre per ogni festa o compleanno? e Matteo...


E' rimasto in questa posizione finchè non ha finito tutto il pezzo...e non c'è voluto molto ;) 

4 commenti:

  1. secondo me viene benissimo anche senza le uova (quanto sono inutili nei dolci!!).. appena riesco sperimento e ti faccio sapere :)

    RispondiElimina
  2. fatto.. ho modificato un po' la ricetta (ad es. ho messo l'uvetta al posto dello zucchero..) e non ho messo le uova: come pensavo sono assolutamente superflue! Ottima ricetta, grazie!!

    RispondiElimina
  3. Grande Sibia!! Voglio vedere le foto...se ne è rimasto un pezzetto ;)
    Spiegami un pò, hai tolto tutto lo zucchero ed aggiunto lo stesso peso di uvetta? E senza uova lega lo stesso? Non si sbriciola tutta? Ma l'olio l'hai lasciato o l'hai sostituito col succo d'arancia?

    RispondiElimina
  4. foto non ne posso fare perché l'ho portata ai miei ieri quando siamo andati da loro a cena..
    Allora, io ho messo 120 gr di uvetta (sarebbe meglio ammollarla almeno un quarto d'ora in acqua e poi frullarla): per me era dolcissima, invece per gli altri era troppo poco dolce. Senza uova lega benissimo (prova a togliere le uova delle torte e sostituirle con lo stesso peso di liquido.. sorpresa! più leggere ed ugualmente buone!), l'olio l'ho lasciato (ma ne ho messi 80 gr) perché lo trovo un buon ingrediente (soprattutto per noi vegan), ovviamente deve essere un buon olio!

    RispondiElimina