3 agosto 2010

Come lo zucchero filato



Eccoci qua! Anche la barbafamiglia è approdata nel magico mondo di internet. Uno spazio immenso in cui poterci muovere per incontrare, conoscere e scoprire nuove barbafamiglie, nuove idee, stili di vita e modi di vedere il mondo e leggere la realtà.

L’idea di aprire un blog tutto nostro era nell’aria da un po’ e alla fine l’esigenza di comunicare e di raccontarci si è fatta sempre più pressante. Abbiamo passato ore e ore a discutere di massimi sistemi e del pelo nell’uovo, ad alzare la voce, a volte, per chi avesse ragione, per poi scoprire che spesso stavamo dicendo la stessa cosa ma i nostri percorsi mentali erano così differenti da confonderci.
Come lo zucchero filato, che quando l'omino della fiera accende la macchina sembra vago e inconsistente, impalpabile ed impossibile da catturare, ma appena viene calato all’interno il bastoncino, trovato l’appiglio, comincia ad assumere una forma precisa, quella dei sogni, degli occhi dei bambini che luccicano e che non si staccano da quella nuvola dolce. Così anche le nostre discussioni diventano più dolci e i pensieri sono sempre più chiari e ci accorgiamo che il mondo lo vediamo meglio se usiamo tutti e quattro i nostri occhi.

Per questo abbiamo deciso che non avremmo aperto un mamma blog o un papà blog, ma un family blog, in cui raccontare il mondo come lo viviamo e lo vediamo noi, perché per noi la visione dell’uno non può escludere quella dell’altra, ma viaggiano insieme, talvolta unendosi, accavallandosi e talvolta separandosi e scontrandosi, ma senza abbandonarsi mai.

E poi come diciamo sempre: in due facciamo un solo cervello…ma geniale!!!

La scelta di riferirci ai Barbapapà, nasce da due considerazioni, la prima è che essendo molto sensibili ai temi dell’ecologia e del rispetto della natura e delle persone, avendo svolto per anni servizio educativo con bambini e ragazzi proprio su questi temi, non potevamo non prendere in considerazione i Barbapapà, il primo cartone animato che si propone di sensibilizzare proprio su questi temi, con una semplicità immediatamente comprensibile anche dai più piccoli. La seconda deriva dal fatto che il nome del protagonista deriva dall'espressione francese Barbe à papa, che significa "zucchero filato", il che rispecchia perfettamente la complicata leggerezza con cui viviamo il mondo.

Speriamo che quello che leggerete vi piaccia, ma soprattutto che vi interessi dirci come la pensate, nel bene e nel male, delle nostre Barbaidee.

Un barbasaluto a tutti

Barbamamma & Barbapapà

2 commenti:

  1. Bellissimo e bellissima idea... quando avro' un po' di tempo libero in piu' creero' un blog anche per noi, e' fantastico raccontarsi cosi'...

    mi raccomando pubblica tutti i tuoi magici barbatrucchi cosi' posso sempre copiare qualcosa anche oltreoceano!!!

    un barbabbraccio alla barbafamiglia!!!

    RispondiElimina
  2. Anche qui da noi barbatrucchi all'ordine del giorno e barbapapa' sotto ogni forma possibile! Ciao fico&uva

    RispondiElimina