23 dicembre 2011

Lettera aperta a Babbo Natale o chi per lui

Anche se tardi scrivo anch'io la mia letterina, ma visto che non so bene a chi indirizzarla la rendo pubblica...hai visto mai che passa di qui qualcuno che può accontentarmi ;)
Caro Babbo Natale/Gesù bambino/S. Nicola/Quello che porta i regali,
Sono Barbamamma ed anche se non sono più una bambina (secondo l'opinione pubblica, almeno) ho due bimbi e vorrei chiederti dèi regali per loro...va bè per me, ma che fanno bene anche a loro (tanto è inutile che imbroglio che tu sai tutto).
Questo Natale siamo in quattro e con l'aumento della famiglia aumentano gioie e responsabilità; per ora sono un pò giù di morale perché mi sembra di non essere all'altezza di questo splendido dono che ho ricevuto, potresti darmi un pò di energia in più per far fronte alle esigenze di tutti? Meglio se non solo sotto forma di cioccolato, vanno bene anche un paio di dolci di Lupacchioli (il Pannocchio al mais...slurp!!!), le cancelle di mamma e tante verdure buonissime (che non riesco a cucinare e questo mi rattrista). Se poi trovi il modo di farmi recuperare qualche ora di sonno non mi dispiacerebbe.
Vorrei anche un pò di pazienza per sopportare meglio le esigenze di Matteo, che le esprime in modi a volte troppo difficili da gestire, almeno secondo l'ottica educativa che abbiamo noi. Così finisce che mi trasformo nella mamma che non voglio essere e non do hai miei figli quello che meritano davvero né a me la gioia di aiutarli a crescere felici (non sopporto che mio figlio mi senta lontana pur avendomi accanto). Vorrei le parole giuste al momento giusto, vorrei lacrime solo di gioia, vorrei sapere se la strada è giusta perché la fatica è tanta e non si può ricominciare tutto da capo, vorrei più tempo per stare insieme noi quattro (quello per stare con papino arriverà, giá lo so) e più tempo per barbapapà che così è più tranquillo.
Vorrei una fascia nuova così Jacopo sta meglio e vorrei imparare ad allattare in fasia.
Vorrei che passassr presto (oggi o domani sarebbe perfetto) il reflusso di ciccino ed avere sempre i vestiti lavati e stirati...a questo proposito potrei avere anche uno dèi tuoi folletti che mi tiene casa pulita ed in ordine, così si risolverebbero diversi punti di cui sopra ;)
Vorrei degli stivali nuovi e degli scarponi, del micropile (che non ho il tempo di andare a comprare) ed un bel regalò per barbapapá da scartare il 25.
A pensarci bene caro Babbo Natale, non mi serve niente (scarpe escluse) perché ho giá tutto, magari giusto un pò di energia per far da sola e qualcosa di speciale per papino.
Grazie, Buon Natale e buon lavoro.
Barbamamma

Tanti auguri a tutti e che questo Natale ci porti quello che ci serve (che a volte noi non sappiamo vederlo e lo confondiamo con quello che vogliamo)!!!
Gioia e serenità da oggi e per sempre, cercando di essere noi i primi a costruirle

1 commento:

  1. una lettera speciale direi...
    visto che ci sei gli chiedi un folletto in più per me ? ;)
    tanti cari auguri tesoro,ma tanti tanti tanti!!!!

    RispondiElimina